Sovana ha origini antichissime, esisteva infatti la città di “Suana” già in epoca etrusca, sotto il dominio dell’Impero Romano Sovana venne innalzata a municipio ed ottenne la cittadinanza romana.

Già a partire dal V secolo Sovana divenne sede Vescovile.

L’abitato attuale è caratterizzato dallo stile medievale, è infatti in questo periodo che la città vive il suo periodo di massimo splendore ed espansione, sotto il controllo della famiglia degli Aldobrandeschi, è durante il Medioevo che sorge la fortezza e che, divenuto libero comune, vide la nascita di uno dei personaggi storici più rilevanti, Ildebrando di Suana, meglio noto alle cronache come Papa Gregorio VII.

Il paesino di Sovana è certamente unico e caratteristico, tutto si sviluppa attorno alla Piazza del Pretorio, è qui infatti che sorgono alcuni degli edifici più rappresentativi ed importanti, quali la Chiesa di Santa Maria Maggiore, la Chiesa di San Mamiliano, Palazzo Bourbon del Monte, Palazzo dell’Archivio, Palazzo del Pretorio, Loggia del Capitano.

Poco distante dalla piazza troviamo il Duomo, intitolato ai Santi Pietro e Paolo, e la fortezza aldobrandesca.

leggi di più

la storia di sorano

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam erat volutpat.

le cose da non perdere a Sovana

come arrivare a Sovana

Un’infinita distesa di acqua blu, limpida e cristallina, isolette, atolli isolati e vegetazione tropicale… un’oasi di natura e relax, le Maldive contano quasi 1200 isole , suddivise in 26 atolli, 19 dei quali amministrativi (Haa, Shaviyani, Noonu, Lhaviyani, Male Nord, Male sud, Felidhoo, Meemu, Thaa, Laamu, Gaafu, Gnaviyani, Addu, Dhaalu, Faafu, Ari, Rasdhoo, Baa e Raa).

da vedere nei ditorni di Sorano