Palazzo del Pretorio

È il palazzo che da il nome alla piazza principale di Sovana.  Venne costruito nel corso del Medioevo, più precisamente tra il 1100 e il 1200, danneggiato durante l’assedio senese nei primi anni del XV secolo, il palazzo venne restaurato tra il 1413 e il 1414.

A partire dal 1500, con l’Avvento del Granducato di Toscana, il palazzo venne utilizzato come carcere cittadino, tra il 1800 e il 1900 venne utilizzato come magazzino ed oggi è sede museale.

L’edificio si presenta a pianta rettangolare con la facciata principale che dà sulla piazza. Articolato su due livelli è interamente realizzato in tufo, sulla facciata si possono riconoscere ancora oggi ben 9 stemmi, appartenenti ai capitani del popolo e ai commissari che amministrarono il borgo.

Oggi il palazzo ospita il Centro Visite Parco Archeologico del Tufo ed il Centro di Documentazione del Territorio Sovanese.